club

Past President

Il presidente

Anno 1999/2000
Torello Lotti

Della mia annata di presidenza ricordo con particolare soddisfazione alcune iniziative, prima fra tutte il “Progetto Albini d’Africa”, un progetto, proposto da noi e fatto proprio da tutto il gruppo Arno, destinato all’assistenza sanitaria, all’educazione scolastica e all’integrazione sociale dei bambini africani affetti da albinismo.
La nostra iniziativa, che si è protratta nel tempo anche dopo il mio mandato, ha dato risultati decisamente positivi per quanto riguarda il versante puramente assistenziale, e ha dato anche un’ottima visibilità al club, attraverso l’organizzazione, il 5 maggio 2000, alla Villa Medicea di Monsummano Terme, della “Conferenza per gli Albini” che vide la presenza di 206 rotariani e di dermatologi di importanza internazionale: il prof. Terence Ryan (Oxford, UK), il prof. Coleman Jacobson (Dallas, Texas - USA) e della dottoressa Barbara Lappard (Moshi, Tanzania).
Oltre a questo ricordo con particolare piacere la gita a Malta, svoltasi tra il 14 e il 17 aprile 99, in collaborazione con il direttore del distretto, con il presidente del Rotary club locale, il prof. Joseph L. Pace e la presidenza dell’istituzione Cavalieri di Malta ; la conviviale al museo La Sibolla, organizzata dalla d.ssa Elena Marchetti; la conviviale dedicata al cammino verso Compostela, in cui il professor Pier Angelo Mattei ci parlò della sua personale esperienza, e, naturalmente, la visita del Governatore Augusto Turchi, che si svolse al Grand Hotel La Pace il 27 ottobre 99 in un clima di fervore e di letizia rotariana.
Voglio poi rinnovare la mia gratitudine, per il loro prezioso impegno, ai membri del consiglio direttivo e in particolare al segretario, Massimo Gasperini, e a mia moglie Anna, per il suo personale contributo al coordinamento delle numerose iniziative, locali e internazionali, intraprese dal club nell’annata 99/00.

L’annata 1999/2000
Numerose le iniziative portate avanti dalle varie commissioni.
Per l’azione interna: la nascita del nostro bollettino, il restauro di un dipinto su tavola in San Francesco a Pistoia (in collaborazione con il Rotary Club Pistoia Montecatini e l’Inner Wheel), la gita a Malta e l’iniziativa Albini d'Africa (collaborazione con il Gruppo Arno e il Rotary Club Moshi, Tanzania).
Per l’azione professionale: la promozione di incontri con i rappresentanti delle varie categorie sociali (ordini professionali, settori produttivi, terziario ecc.), incentrati tutti sulla proposta di una lettura ragionata e selettiva della filosofia rotariana.
Per l’interesse pubblico: contatti con le autorità locali (sindaci, prefetto, questore, Arma dei Carabinieri).
Per l’azione internazionale: sviluppo e realizzazione del progetto Albini d'Africa, ospitalità ad un gruppo di rotariani proveniente dal Distretto 7390 Pennsylvania, assegnazione di PHF.
Per l’azione giovanile: avvio dei contatti con il Rotaract affiliato al Rotary Pistoia Montecatini, da allora sempre migliorati e approfonditi.

 

 

powered by Macrolab