PROGETTI

PROGETTO PEGGY GUGGENHEIM

Rotary Club Pistoia-Montecatini Terme “Marino Marini” e Collezione Peggy Guggenheim  per i giovani.
Borse di formazione per un periodo di stage presso la Collezione Peggy Guggenheim.

Attraverso un rapporto di sponsorship con la Peggy Guggenheim Collection il nostro Club ha istituito quattro borse di studio, finalizzate alla partecipazione a un periodo di stage presso la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia durante l’anno 2007.
La collaborazione nata tra le due istituzioni ha la volontà di promuovere attività di formazione rivolte ai giovani al fine di favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro.
Il bando è aperto a studenti e neolaureati presso le Università di Siena, Pisa e Firenze e presso l’Accademia delle Belle Arti, Palazzo Spinelli e l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che abbiano uno spiccato interesse verso l’ambito museale e, nello specifico, verso i dipartimenti curatoriale, didattico, relazioni esterne, nonché per l’ufficio stampa e la biblioteca.
Fare uno stage alla Guggenheim è una opportunità formativa di altissimo valore sempre, ma in questo caso lo è ancora di più, per la possibilità offerta ai nostri tirocinanti di essere coinvolti nelle attività aggiuntive e nei progetti della Collezione in occasione della Biennale di Venezia 2007.
Operativamente gli assegnatari delle borse di studio svolgeranno le loro esperienze di lavoro presso gli uffici relazioni esterne e marketing, stampa, membership, pubbliche relazioni e pubblicazioni del Museo, maturando ulteriormente i loro percorsi educativi, già assai significativi e coerenti.
La selezione dei borsisti ha richiesto grande impegno, visto che, con pari soddisfazione nostra e del nostro partner la risposta al bando del club, pubblicizzato in rete sui siti dei due soggetti, è stata molto alta (circa cento curricula) e, sopratutto, particolarmente qualificata, ma l’entusiasmo e l’attenzione profusi dai selezionatori hanno sicuramente aiutato a raggiungere un risultato condiviso, con spiccata coincidenza dei consensi sui nomi alla fine risultati più meritevoli.
I profili e le esperienze sono stati ordinati e sottoposti a un primo vaglio dalla Guggenheim, per poi essere passati alla valutazione finale del nostro Club, sempre con l’interfaccia costante dell’Officer for Education della Collezione.
Dalla rosa degli ultimi dodici candidati, tutti di spessore curriculare alto o molto alto, sono stati infine prescelti da questa commissione i quattro nomi cui la Collezione Peggy Guggenheim ha aperto le porte.
L’esperienza delle Borse Guggenheim (per un importo complessivo di 12000,00 €), è stata per il Club un’occasione di crescita culturale importante. I contatti avviati con i rappresentanti di quella istituzione, in particolare con Philip Rylands, che la dirige, si sono consolidati con il tempo, trasformandosi in rapporti di collaborazione e di amicizia. Questi rapporti hanno già avuto occasione di esprimersi, con la partecipazione del prof Rylands al nostro convegno “Marino Marini: progetto per una mostra” del maggio 2007.

powered by Macrolab